Home / Parrocchie . Mombello

Mombello

La Parrocchia di Mombello, dedicata all'Invenzione di Santo Stefano protomartire, conta circa 3000 abitanti e si estende sulla zona collinare del Comune di Laveno Mombello che confina con Sangiano e Leggiuno.

Nella parrocchia di Mombello risiede il responsabile della Comunità Pastorale "Maria Madre della chiesa" di Laveno Mombello.

Le strutture parrocchiali sono collocate al centro del paese: la chiesa, l'abitazione del parroco, l'oratorio e la scuola materna; vi sono inoltre le chiese sussidiarie di S. Maria di Corte e San Michele alla rocca.

 

Storia
Feste patronali
Chiese sussidiarie
  • La dedicazione della Parrocchia di Mombello, all'invenzione di Santo stefano protomartire, è alquanto inusuale. 

    Il termine "invenzione" è un termine latino che significa  “ritrovamento”. La festa dell'invenzione nasce verso il secolo IV  quando fu trovato appunto il corpo del Santo molto venerato in tutta la Chiesa: fu un avvenimento straordinario che si è voluto distinguere con la celebrazione di una festa in memoria.

    Il ritrovamento delle reliquie, avvenuto nel 415, non ha iniziato il culto di Stefano sicuramente già in atto, ma ha indubbiamente contribuito ad incrementarlo.

    Il culto presso il sepolcro dei martiri iniziò nel sec. II e si sviluppò nel IV secolo dopo l’ottenuta libertà religiosa del 313 con l’editto di Costantino ed è giunto ai giorni nostri anche qui in questa porzione di Chiesa a Mombello.

    Il ritrovamento del corpo di Santo Stefano fu ad opera di un certo prete Luciano. A Luciano apparve in sogno Gamaliele, il saggio maestro di San Paolo.

    Per stimolarlo a rendere onore ai resti di santo Stefano sepolti nei pressi del suo villaggio di Kéfar-Gamlà, Gamaliele raccontò come il corpo del Martire si trovasse in quella località; egli stesso infatti aveva recuperato la salma gettata in mezzo alla spazzatura, destinazione consueta per  tutti i  giustiziati per lapidazione.  Gli aveva dato sepoltura lui stesso nel proprio possedimento di Kefàr-Gamlà.

    In seguito a questo ritrovamento o invenzione, si verificarono grandiosi prodigi come narra la tradizione.

    Col secolo V ci fu la diffusione del culto di S. Stefano dovuto alla distribuzione delle reliquie in ogni parte del mondo cattolico.

    Anche nella nostra Parrocchia approdò il culto a questo Santo.  I nostri padri hanno scelto Stefano come Patrono per la sua autentica testimonianza di fedele discepolo a Cristo. Sul suo esempio, sulla sua radice vogliamo innestarci per vivere con la stessa autentica testimonianza.

  • La festa patronale dell'Invenzione di S. Stefano si svolge la prima domenica di agosto.

    A Mombello si festeggiano però altre importanti ricorrenze:

    - La festa di San Michele alla Rocca (ultima domenica di Settembre)

    - La festa della Madonna del S. Rosario, compatronale (prima domenica di Ottobre)

    - La festa di Santa Maria di Corte a cui è anche legato il Palio Mombellese (prima domenica di Febbraio) 

  • Santa Maria di Corte

    San Michele alla Rocca 

- 7 -
ottobre
2016

La storia della festa della Madonna del Rosario

Leggi tutto
- 1 -
ottobre
2016

Festa della Madonna del S. Rosario a Mombello

Le iniziative in dettaglio

Leggi tutto
- 14 -
settembre
2016

Organizzazione festa Madonna del S. Rosario

Riunione per stendere il calendario della festa

Leggi tutto
- 26 -
maggio
2016

FESTA DEL CORPUS DOMINI

A Mombello la festa del Corpus Domini 2016

Leggi tutto
- 28 -
marzo
2016

Tradizionale pellegrinaggio a Santa Caterina del Sasso

La tradizione della parrocchia di Mombello estesa a tutta la comunità pastorale

Leggi tutto
Questo sito fà utilizzo di cookie. Non vengono utilizzati cookie di profilazione, ma solo tecnici e di terze parti. Per accettare la policy clicca qui, o per maggiori dettagli leggi l'informativa.
Proseguendo con la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.